FAQ

FAQ

Info sui rullanti

I tamburi rullanti artigianali Drum Art sono strumenti professionali rigorosamente prodotti a mano in Italia. Lavoriamo in azienda il legname selezionato, già stagionato a condizioni naturali dai 4 ai 10 anni, caratteristica che ne garantisce la stabilità e ne valorizza al massimo le qualità timbriche. Creiamo e assembliamo con massima attenzione le doghe, accoppiando le più compatibili per realizzare fusti equilibrati nel suono e nell’estetica. Per ottenere la massima solidità le doghe vengono unite da un tassello (maschio) dello stesso legno e perfettamente saldate da speciali colle per alta liuteria prodotte specificamente per ogni essenza lignea. Il fusto da 20 doghe (16 nel modello Fat-Boy) così ottenuto viene poi meticolosamente tornito (sfogliato meccanicamente) all’esterno, mentre all’interno lasciamo che le leggere sfaccettature delle doghe favoriscano le giuste riflessioni sonore. Il bearing edge presenta inclinazioni studiate ad hoc per assecondare al massimo l’andamento della pelle, ottenere una sensibilità eccezionale e permetterci, avendo il pieno controllo sulle armoniche, di scolpire come sound designer la timbrica di ogni modello. Il legno viene poi rinforzato con un trattamento isolante che lo stabilizza e rende inerte nei confronti degli agenti atmosferici. Una leggera levigatura precede la verniciatura trasparente ad effetto legno e finalmente otteniamo uno splendido e solido corpo dallo spessore di ben 27 mm (24 mm nel modello Fat-Boy). Il letto della cordiera è un altro importante aspetto del fusto che influenza in modo decisivo il suono del rullante, per questo abbiamo messo in gioco tutta la nostra esperienza e abilità artigianale per ottenere la massima aderenza della cordiera alla pelle lasciando a quest’ultima un’ottima capacità risonante. L’hardware, fissato con viti anodizzate, è costituito da blocchetti in anticorodal pieno e spazzolato, tiranti in acciaio inox, con uno speciale passo ottimizzato per una rapida e durevole accordatura, cerchi Power Hoop tripla flangia da 2,3 mm e macchinetta tendicordiera in ottone con tecnologia microtune che la rendono particolarmente precisa e affidabile. Per finire vengono montate la cordiera Pearl da 20/42 fili tenuta da due efficienti fascette in cotone intrecciato di color arancione e le pelli Remo Ambassador. Tutti elementi sapientemente scelti e calibrati per ottenere una sensibilità ottimale, ampia gamma dinamica, volume, attacco potente e controllo delle armoniche. Anche la più piccola scelta è presa in sinergia con la tecnologia racchiusa nel nostro prodigioso e vibrante fusto a doghe, con l’unico obiettivo di costruire lo specifico e sorprendente suono che contraddistingue i prodotti Drum Art nel mondo: una ricchezza timbrica capace di entusiasmare ogni musicista professionista.
l tamburo rullante è l’elemento centrale della batteria acustica, ma è anche uno strumento musicale in ambito orchestrale o bandistico. La qualità costruttiva del fusto, delle meccaniche e dei materiali utilizzati determinano il livello di professionalità dello strumento che si riscontra nella sensibilità e conseguente range dinamico, qualità timbrica, efficienza dell’accordatura, resistenza e durabilità. La versatilità è un apprezzabile plus.

Guida ai rullanti

Il miglior rullante è quello che ti permette di esprimere al meglio, anche oltre le tue aspettative, il tuo intento musicale e che non ostacoli il tuo flusso creativo ed esecutivo. La scelta è quindi molto soggettiva, è legata al modo di suonare e ai generi affrontati. Spesso si hanno due o più rullanti preferiti, usati in base alla situazione o c’è chi preferisce puntare sulla versatilità dello strumento. Pur essendo una scelta soggettiva ci sono rullanti oggettivamente migliori di altri per qualità dinamiche, timbriche e materiali.
La scelta del materiale del fusto del rullante è naturalmente soggettiva ed è principalmente legata alle qualità timbriche ricercate nello strumento. In estrema sintesi è consuetudine affermare che i rullanti in metallo hanno tipicamente un suono più brillante e spostato sulle frequenze medio-alte, mentre i rullanti in legno hanno un suono più corposo e caldo. L’esperienza ci dice invece che la tecnologia costruttiva determina la vera differenza timbrica tra legno e metallo, il nostro Rullante artigianale in alluminio – texture bronze ne è un esempio lampante.
L’accordatura del tamburo rullante avviene tramite il tensionamento delle pelli. Ci sono diverse tecniche che permettono di raggiungere il suono ricercato, ma si procede sempre per step. Ad esempio partire da un’accordatura base, rappresentata dal tensionamento minimo raggiunto avvitando le viti tiranti con le mani, sia della pelle risonante che di quella quella battente, quindi agendo con la chiavetta, compiere variazioni da un giro a mezzo giro, cercando o di accordare le pelli sulla stessa nota individuata o ad esempio creare uno sbilanciamento e accordare la pelle risonante qualche semitono più alta o più bassa rispetto alla battente aggiustando con variazioni di ¼ di giro, successivamente agganciare la cordiera. Tendere eccessivamente le pelli può danneggiarle. Il nostro rullante Fat-Boy può essere accordato agendo su un solo tirante.
Un rullante, anche economico, dovrebbe produrre un suono abbastanza soddisfacente senza compiere particolari sforzi, ma nel caso si voglia agire sul timbro del proprio strumento, perché insoddisfatti, potrebbe aiutare montare pelli di qualità superiore o variarne l’accordatura. Con i rullanti Drum Art puoi andare sul sicuro: le pelli sono di prima qualità, la qualità costruttiva è eccellente, le prestazioni di prima classe.
Lo stato della pelle battente e della pelle risonante deperisce con l’usura, è quindi molto importante sostituirle quando si riscontrano segnali di cedimento. Generalmente se il rullante viene suonato quotidianamente, dopo un anno si può valutare la sostituzione delle pelli.
Esistono svariate tipologie di cordiere per rullante, di diverse larghezze, materiale, numero di fili e quantità di spirali per ogni filo. Ognuna ha un suono diverso in base alle sue caratteristiche, più o meno brillante, più o meno articolato, più o meno potente. In generale più fili ha la cordiera e più influenza il suono del rullante. I rullanti Drum Art montano di serie le cordiere Pearl Ultrasound da 20 fili (42 fili su 7” e 8”) perché hanno le caratteristiche giuste per concorrere a creare il suono ricco ed equilibrato che li contraddistingue. Consigliamo di controllare regolarmente il registro della cordiera e di valutarne lo stato dopo un anno di attività.

Cura del rullante

Dato per assodato che ogni strumento va maneggiato con cura, la manutenzione ordinaria del rullante prevede la pulizia dopo ogni utilizzo con un panno in microfibra: un piccolo accorgimento che evita l’ossidazione delle meccaniche. Consigliamo inoltre di non esporlo al sole per troppo tempo e non lasciare lo strumento in ambienti umidi.
Contattaci immediatamente per valutare l’entità del danno ed accordarci per un’eventuale riparazione.
Per il fusto consigliamo uno spray detergente multiuso per la pulizia del legno. Per l’hardware una spazzolatura periodica con un lucidante per metalli (es. Sidol).
Per avere la macchinetta tendicordiera sempre alla massima efficienza consigliamo di sganciarla una volta l’anno dal rullante e sgrassare bene con acetone gli ingranaggi con l’ausilio di un pennellino. Per una manutenzione ordinaria consigliamo di tenere sempre pulita la rotella di registro.

Guida alle bacchette

Esiste in commercio una vastissima varietà di bacchette e scegliere non è un’impresa semplice. La bacchetta è per noi uno strumento complementare al tamburo e lo intendiamo come un prolungamento della mano del musicista. Per questo deve calzare a pennello e per poter scegliere occorre toccare con mano e provare sullo strumento. In generale la classificazione alfanumerica inquadra la tipologia di bacchetta, poi restano da valutare peso, lunghezza, materiale, linea del collo e punta. In estrema sintesi una bacchetta lunga ha un maggior raggio di battuta e quindi sprigiona maggior potenza e può essere impugnata a più altezze, una bacchetta corta è più agile e maneggevole e ha un rimbalzo più veloce; una punta pronunciata avrà un ping più deciso sui piatti e un rimbalzo più controllato, una punta più piccola più morbido e un rimbalzo più veloce; anche il collo infine incide sul bilanciamento, rimbalzo e volume del rimshot.
Generalmente le bacchette per batteria 7A e 5A sono adatte anche per bambini dagli 8 anni in su perchè leggere e dal diametro sottile. Fra i modelli Drum Art ci sono le bacchette 7AS Future Drummer particolarmente adatte ai più piccoli perché leggermente più corte delle 7A.
La classificazione delle bacchette per batteria tramite sigla alfanumerica risale al XX secolo e proviene dagli USA, secondo questa consuetudine le diversi tipologie di bacchette si presentano con delle sigle ad es. 2B, 4A, 4B, 5A, 5B, 7A, 7B. Il numero rimanda al diametro, la lettera definisce il contesto musicale. Più alto è il numero più la bacchetta è sottile. Per quanto riguarda il contesto la lettera “A” rimanda a contesti più soft, la lettera “B” a situazioni dove occorre più volume. Le bacchette 5A stanno nel mezzo di questa scala, sono infatti le più usate e le più versatili. Non si tratta però di una dimensioni stabilite universalmente, l’effettivo diametro di ogni tipologia varia da marchio a marchio.

Acquisti

I nostri prodotti vengono spediti con imballo in cartone personalizzato. I rullanti professionali vengono forniti con la custodia professionale semi-rigida compresa nel prezzo.

Solitamente entro 24 ore dall’ordine spediamo ai nostri punti vendita.
Nel caso di prodotti che non sono disponibili in magazzino i tempi di attesa sono di 30 gg lavorativi.

Carta di credito, PayPal o bonifico bancario.

Sì. Presto sarà possibile acquistare online anche gift card Drum Art.

Garanzia

La garanzia su tutti i rullanti è di 4 anni: 2 in base alle normative europee ed altri 2 offerti da Drum Art. La garanzia non copre danni subiti da cadute, urti o incuria dello strumento. Se non hai la tua garanzia scaricala a questo link.
Sì, sono tutti forniti di certificazione d’origine.
Torna in alto